Il fatto è che mi sento sempre sotto stress, non dormo più bene e non digerisco bene quello che mangio… quando sto con i miei figli penso al lavoro e a quello che dovrò risolvere il giorno dopo. Non posso permettermi di andare a fondo, io ho una famiglia da mantenere, un mutuo da pagare, i miei dipendenti… non posso permettermi di non raggiungere un certo budget ogni mese… per me è un pensiero fisso, però mi rendo conto che non sono l’unico in questa situazione e tanti altri non si fanno prendere dall’ansia come me! Che cosa posso fare?

Ok, capisco la sua preoccupazione per il budget, specie di questi tempi… però come dice lei, non è l’unico a trovarsi in questa situazione. Penso che quello che le serve in questo momento sia trovare un modo, una strategia per focalizzarsi su ciò che funziona e/o che vuole potenziare per riuscire al meglio anziché concentrarsi su tutto ciò che potrebbe andarle storto. Vede, dobbiamo decentrare la sua attenzione dal problema budget, altrimenti non riuscirà a spezzare questo circolo vizioso dell’ansia e dobbiamo creare delle risorse che evitino di farla ricadere.

Mmmm… sì, ma come si fa?

Lavorando sul suo senso di sicurezza e sulle qualità che potrebbero esserle utili per sentirsi più sicuro, più capace di gestire questo preciso frangente, a 360°, con sé stesso, in casa e in azienda. Conosco delle tecniche terapeutiche che servono proprio a questo: creare delle risorse per gestire in modo più efficace i problemi, le situazioni difficili…

Ok, facciamolo.

Bene. Allora cominci con il concentrarsi sul problema che sente come principale, non riuscire a raggiungere il budget, e mi dica cosa le fa pensare di sé questa eventualità, quali emozioni sente e dove le sente a livello corporeo…

Mi fa pensare che sarei un fallito, un’incapace, sento agitazione, paura e anche rabbia e mi sembra che mi scoppi la testa e che mi prudano le mani…

Bravissimo, sta andando bene. Ora si concentri su questo: quale qualità, pregio o risorsa personale potrebbe esserle utile per potersi dire “sono capace, posso farcela”? Appena la riconosce, potenziamo proprio quella e vedrà che inizierà a sentirsi subito meglio…

Clicca e condividi:

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più